La zootecnia diventa digitale grazie al progetto LEO

Il “Progetto Livestock Environment Opendata (LEO)” ha sviluppato un'unica banca dati digitale sulla zootecnia nazionale. Capo fila del progetto è l’Associazione Italiana Allevatori (AIA) e tra i partner sono coinvolti enti di ricerca, istituti di banche dati, istituti di sanità animale ed igiene delle produzioni zootecniche ed infine una società informatica.

L’ “Open Data” realizzato dal progetto raggruppa i dati zootecnici raccolti dalle numerose piattaforme esistenti e consente la pubblicazione e la fruizione dei dati, permettendo l’interoperabilità o capacità di combinare una banca dati con altre. I dati sono suddivisi in 7 categorie tematiche: dati di campo, dati di laboratorio, dati di precision farming, dati climatici, dati di salute e benessere animale, dati genetici e gli indicatori calcolati.

Questi dati saranno accessibili a chiunque voglia utilizzarli per favorire lo scambio e la condivisione, la trasparenza di tutta la filiera zootecnica e la sicurezza dei prodotti alimentari.

Per maggiori informazioni vedi il sito: https://www.leo-italy.eu/